Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_jakarta

Assistenza sanitaria

 

Assistenza sanitaria

L'assistenza sanitaria in Indonesia: informazioni di carattere generale
In Indonesia il livello delle strutture sanitarie pubbliche non è paragonabile agli standard occidentali. Vi sono solo poche strutture pubbliche nelle principali città del Paese, in particolare a Jakarta, Surabaya e nell’isola di Bali. Nella capitale ci sono anche alcune cliniche private che erogano un servizio soddisfacente ed è presente un centro trasfusionale presso la Croce Rossa indonesiana.
I prezzi delle cure medico-sanitarie in Indonesia – soprattutto a seguito di ospedalizzazione in cliniche private - sono estremamente elevati e non dissimili da quelli dei Paesi avanzati (anche superiori ai 100.000 euro). Le stesse, inoltre, indipendentemente della gravità della salute del paziente, vengono erogate previo pagamento o relativa garanzia dell’assicurazione medico-sanitaria. È pertanto di grande importanza munirsi di un’assicurazione medica che preveda massimali elevati e, eventualmente, il volo di rimpatrio aereo sanitario del paziente oppure il suo trasferimento in un altro Paese. In mancanza di tale assicurazione il rimpatrio sanitario comporta notevoli difficoltà e prezzi elevati.


Informazioni per gli iscritti all'AIRE - Anagrafe degli Italiani residenti all'estero

I cittadini italiani che trasferiscono la residenza in Indonesia (Paese con il quale non è in vigore alcuna convenzione sanitaria con l’Italia) perdono il diritto all’assistenza sanitaria a carico del Servizio sanitario nazionale e dovranno quindi provvedere autonomamente.Ai sensi del D.M. 1 febbraio 1996, ai cittadini con lo status di emigrato – in altre parole, ai cittadini italiani iscritti all’AIRE, Anagrafe degli italiani residenti all’estero – ed ai titolari di pensione corrisposta da enti previdenziali italiani, che rientrino temporaneamente in Italia, sono riconosciute in Italia, a titolo gratuito, le prestazioni ospedaliere urgenti e per un periodo massimo di 90 giorni per ogni anno solare, qualora gli stessi non abbiano una copertura assicurativa, pubblica o privata, per le suddette prestazioni sanitarie.Per ottenere le prestazioni ospedaliere urgenti in Italia va sottoscritta una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà in cui si dichiari, oltre al proprio status di emigrato, che non si è in possesso di una copertura assicurativa pubblica o privata contro le malattie.Sono a carico del Servizio sanitario nazionale, in via eccezionale, le cure di altissima specializzazione per prestazioni che non siano qui ottenibili tempestivamente o in forma adeguata. Esse debbono essere preventivamente autorizzate dalla ASL di appartenenza.Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito web del Ministero della Salute, che ha la competenza in materia.


44